Sponsor

Chi è online

 35 visitatori online

News letters

Lasciaci la tua e-mail e ti avviseremo quando pubblicheremo nuovi articoli
Home
RECORD REGIONALE INDOOR PER SOFIA SARCINA PDF Stampa E-mail

Un'ottima domenica per l'ATHLETIC TEAM BARLETTA che torna dal meeting nazionale al palaindoor di Ancona con risultati positivi.

Brilla su tutti la prestazione ottenuta dalla velocista Sofia Sarcina che nella categoria juniores fa segnare il nuovo Record Regionale Pugliese Indoor sui 60m con il tempo di 7"99, crono che fa ben sperare per i Campionati Italiani ai quali la stessa velocistà prenderà parte tra due settimane sempre ad Ancona.
L'altra bella notizia arriva direttamente dalla pedana del salto in alto dove Serena Lancellotti, all'esordio dopo un anno di stop forzato, torna a brillare con la misura di 1,60m ed a solo 1cm dal minimo di partecipazione per i Campionati Italiani, ma nulla è perduto perché Serena avrà la sua ultima chance la prossima settimana e noi tutti le facciamo un grosso in bocca al lupo!
Buona rifinitura anche per Isa Paulillo, la velocista master 45 infatti è in procinto di preparare i Campionati Italiani Master sui 60m.
In ripresa i tre frazionisti della staffetta 4x400m: primo fra tutti Luca Dibenedetto che la settimana prossima proverà a strappare il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani sugli 800m; anche Antonio Cellamare dimostra di essere in graduale ripresa migliorando la sua condizione di gara in gara; infine Giuseppe Dicorato che al netto degli infortuni e dei pochi allenamenti cerca di ritrovare la condizione fisica ottimale.
Prossimo appuntamento fissato per domenica prossima, sempre gara nazionale indoor, sempre ad Ancona coi i 200m di Sofia Sarcina, Antonio Cellamare e Giuseppe Dicorato; gli 800m di Luca Dibenedetto e Loredana Doronzo; i 60hs del nuovo acquisto Alessandro Cacciatore (atleta di Tricase); e ovviamente il salto in alto di Serena Lancellotti.

 
INIZIA LA STAGIONE 2015 "Sofia Sarcina stabilisce il nuovo record regionale Juniores dei 60 metri" PDF Stampa E-mail

Sabato 10 Gennaio si è aperta ad Ancona la stagione agonistica per gli atleti dell' Athletic Team, in una gara nazionale indoor che ha visto all' esordio con i nostri colori l' allieva ostacolista Maria Sole De Carlo ed il mezzofondista della stessa categoria Dario Marchetti. Entrambi provenienti da Tricase, si sono cimentati la prima nei 60 metri ed il secondo nei 1000 metri, distanze diverse da quelle a loro più consuete, con risultati non importanti per la loro preparazione che mira alla stagione all' aperto.

La stessa situazione ha coinvolto gli atleti: Antonio Cellamare, reduce da un anno travagliato da problemi fisici, legati alla crescita, che ha corso i 400 metri; Davide Sgamma, che pian piano sta crescendo nel salto in lungo; Serena Lancellotti, anch' ella in ripresa dopo un anno di infortuni ad un piede, che è tornata in pista divertendosi nel salto triplo.

Non cosi è stato, invece, per i due juniores Sofia Sarcina, che ha centrato l' obiettivo, stabilendo con 8" netti il nuovo record regionale juniores dei 60 metri, valido come minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani di categoria, dopo averne avuto già diritto in quella dei 200 metri, e Luca Dibenedetto, che, con 2'44" nei 1000 metri, ha fatto un ottimo test in vista dello stesso obiettivo del minimo sugli 800 metri, che correrà tra qualche settimana.

La prossima settimana si aprirà, invece, la stagione dei cross, dove, a Cassano, molti dei nostri atleti, dai più piccoli della categoria ragazzi, ai più grandi seniores, si cimenteranno come preparazione alle future, e più importanti gare in pista.

 
GINO ED IO PDF Stampa E-mail

Caro Gino,

ora più che mai vedo me con Te, mano nella mano, accompagnati dai nostri genitori. Siamo cresciuti come due gemelli, sotto  lo sguardo vigile del nostro Generale, che ci impartiva ordini educativi, per poi mostrarci orgoglioso a tutti, parenti e amici di famiglia. Nei primi dieci anni spiccavamo parallelamente nello studio, poi, pian piano, mentre in me si faceva sempre più evidente l'impulso all'attività sportiva, Tu emergevi  negli studi, pur divertendoti a seguirmi attivamente nella mia vera inclinazione, l'atletica leggera. In seguito la moto di Papà, una MV 175, ed il primo cinquantino, che insieme condividemmo, ci portarono ad alimentare un'altra grande passione, il motociclisimo che, con le nostre Ducati, ci ha uniti fino all'ultimo. A ventidue anni, mentre Tu ti laureavi in anticipo con il massimo dei voti, la lode e l'inserimento immediato nel centro di ricerca dell'IBM di Roma, io mi distinguevo nello sport a livello internazionale. A questi hanno fatto seguito anni di ammirazione reciproca, Tu sempre al top come ricercatore informatico ed io rimasto nello sport come allenatore. Il nostro punto d'incontro erano le moto, pretesto per aggiornarci sulle nostre vite e sugli ultimi successi ottenuti nel nostro lavoro. Il tuo coraggio, la tua intraprendenza, la tua esplosiva intelligenza sgorgavano sempre dall'unico motore che hai saputo tirare come un grande Campione, il tuo cuore appassionato, che con straordinaria grinta ed energia sapeva donarsi senza riserve alla sua famiglia, che voleva fortemente unita, ed a tanti amici che Ti hanno considerato più di un fratello. A chiunque Ti abbia conosciuto hai donato ed insegnato tanto, ed in ognuno di noi hai saputo lasciare un pezzo del tuo cuore immenso che continuerà a palpiltare, affinché i tuoi cinquantadue anni da leone vivano in eterno.

Tuo fratello Michele

 
ANNA DIPACE SI E' RICONFERMATA CAMPIONESSA ITALIANA OVER 35 DELLA 5 KM DI MARCIA IN PISTA PDF Stampa E-mail

La prima settimana di Luglio si è svolto a Modena il Campionato Italiano Master, dove gli atleti, da over 35 in poi, si sono aggiudicati i titoli Italiani di categorie che vanno a scalare cronologicamente per ogni quinquennio, in tutte le specialità dell'atletica leggera. Dopo il successo invernale nella 3 Km di marcia, Anna Dipace si è riconfermata Campionessa Italiana over 35, questa volta nella 5 Km in pista nella stessa specialità.

Nel corso della stessa manifestazione, la velocista Isa Paulillo giungeva quinta nella gara dei 200 m over 40, svantaggiata dall'attribuzione della prima corsia, nonché dall'essere all'ultimo anno di categoria.

Il gruppo Master sta così crescendo in qualità e, dal prossimo anno, l'esempio delle nostre due portabandiera spingerà sicuramente altri atleti del gruppo a provarci con lo spirito giusto, quello di ricercare uno stimolo in più per potenziare il proprio benessere psicofisico.

 
Campionati Individuali Provinciali Ragazzi-Cadetti 2014 PDF Stampa E-mail

Tante medaglie per i nostri atleti ai Campionati Provinciali Individuali


Ricca di soddisfazioni anche la seconda giornata dei Campionati Provinciali Individuali Ragazzi e Cadetti, svoltasi sabato 30 maggio presso il camposcuola Bellavista di Bari. I nostri atleti si sono distinti, tra i circa 280 partecipanti alla manifestazione, conquistando quasi tutti il podio. Per l'Athletic Team Barletta la manifestazione si apre subito bene con la doppietta, nel lancio del disco cadetti, di Stanislav Rizzi (oro) e Alessandro Cariati (argento). Bene anche nei 60m piani in cui Mattia Sfregola giunge terzo con 8"3 (vittoria parimerito con 8"0) e Francesco Borraccino, saltatore e non velocista, con il tempo di 8"4 conquista la quarta piazza sfiorando di poco il podio. Nella categoria cadetti è un nuovo arrivato  a sorprendere tutti nel salto in alto, Francesco Vernacchia vince la gara fissando il suo nuovo primato personale a 1.60m (il precedente era 1.55m conseguito ai giochi sportivi studenteschi). Conferma di essere la migliore, in provincia e non solo, anche la cadetta Sonia Manna che vince facile i 300m con il tempo di 44"08. Per la seconda gara consecutiva nei 1200st è Doriana Piazzolla (cadetta) a vincere la nuova specialità del 2014, stessa gara in cui Giovanni Borraccino conquista il bronzo. Merita una considerazione a parte la gara del salto in lungo ragazzi, macchiata da un grosso errore tecnico da parte del giudice che trascriveva i risultati. In una gara avvincente in cui due bravissimi atleti di Triggiano e Altamura sembravano doversi giocare la vittoria tra di loro sui 4.66m, mentre il nostro Francesco Borraccino rimaneva stabile al terzo posto, spunta dalle retrovie (dopo un nullo e un 4.00m) Mattia Sfregola che proprio all'ultimo salto piazza un 4.70m che profuma di vittoria inaspettata! In pedana e in tribuna c'è chi festeggia e chi rimane con l'amaro in gola, ma lo speaker conferma la vittoria del Barlettano e per noi è festa...almeno fino al momento della premiazione in cui Mattia viene premiato come secondo classificato con la misura di 4.56m!? "ma come?" si chiedono tutti stupiti, "...non c'è alcun errore, sono sicura al 1000% di ciò che ho scritto" replica il giudice che trascriveva le misure, nonostante le decine di testimonianze di coloro i quali avevano udito la misura gridata dal giudice di pedana. Ci viene anche rifiutato il ricorso in prima istanza per mancanza di prove (prove! e la decina di testimoni imparziali???) ed è stato impossibile presentare il ricorso di secondo grado perchè i giudici erano andati tutti via. E così quella che si prospettava una bellissima giornata ricca di soddisfazioni, rimane tale ma con una macchia che rimarrà indelebile per qualche giorno, almeno fino al 1°giugno in cui Mattia avrà la possibilità di rifarsi nei 300m. Quindi appuntamento a domenica, sempre Camposcuola Bellavista, con il piccolo esordiente Savio Rociola impegnato nei 600m, Mattia Sfregola invece correrà i 300m e Francesco Borraccino proverà a conquistare una medaglia nel salto in alto. In bocca al lupo!

 
PDF Stampa E-mail

ATHLETIC TEAM BARLETTA
prima società barlettana di sempre in classifica nel Campionato Italiano di Società Assoluto

 

Nel week end del 10-11 maggio, per la prima volta in assoluto, una società barlettana è rientrata in classifica nella fase regionale di un Campionato Italiano di Società. Se la tendenza, tutt'ora attuale, è quella di tesserare gli atleti più promettenti con società già affermate e quindi lontane dalla nostra beneamata città, il progetto dell'Athletic Team Barletta è quello di ricreare un ambiente favorevole alla crescita e allo sviluppo degli atleti del nostro territorio. Il progetto era già in cantiere da qualche anno e nel 2013 solo una questione burocratica ha impedito alla nostra società di debuttare. Così nel 2014, per la prima volta nella storia di questo sport, una società barlettana è comparsa nella classifica nazionale delle società assolute, sia maschili che femminili. Il merito è tutto del Presidente Michele Dipace che, dopo tanti anni in cui ha girato i sui atleti assoluti ad altre società, ha avuto la forza e la convinzione di ripartire da zero con l'unico obiettivo di formare un grande gruppo che gareggiasse orgogliosamente per la propria città. In tutto 18 gli atleti che l'Athletic Team Barletta ha schierato nella due giorni di gare, 8 maschi e 10 femmine in 36 gare:

Antonio Cellamare, Domenico Calò, Luca Dibenedetto, Giuseppe Dicorato, Federico Dipace, Giovanni Giannini, Giuseppe Scarciello, Vincenzo Mansi, Davide Sgamma

Sofia Sarcina, Serena Lancellotti, Maria Grazia Musio, Anna Dipace, Loredana Doronzo, Anna Di Bitonto, Michela Corcella, Floriana Fiorentino, Isabella Paulillo, Angela Mastrapasqua

Il primo passo è stato fatto, non ci resta che remare in questa direzione, crescere e migliorare per avanzare ogni anno sempre più!

 
Anna Dipace si racconta dopo l'oro ai Campionati Italiani di Ancona PDF Stampa E-mail

Mens sana in corpore sano. O…meglio tardi che mai.

 

 

Esistono diversi modi di prendersi cura di sé. Fino all’età di quasi 30 anni non avevo mai preso in considerazione la locuzione latina che recita “Mens sana in corpore sano”. Quando ho deciso di comprendere bene la stretta e imprescindibile relazione che esiste tra la mente e il corpo, non ho mai smesso di prendermi cura di me e di nutrirmi di benessere sotto diversi aspetti.

Nel 2007 mi resi conto che le lunghe giornate trascorse a studiare avevano prodotto effetti decisamente negativi sul mio corpo. Quando la bilancia segnò un numero esageratamente alto per ogni mio standard, decisi che era giunto il momento di agire e dunque di cambiare stile di vita. Il mio piano d’azione prevedeva un regime alimentare controllato e l’inizio di un costante esercizio fisico con l’aiuto di un esperto. Nell’aprile del 2007 mi iscrissi in palestra. Non era sufficiente recarmi in una palestra, avevo bisogno di un personal trainer che potesse stimolarmi e sollecitarmi costantemente, di una persona competente e attenta. Fu così che, dopo essermi confrontata con diverse amiche e aver valutato una serie di possibilità, decisi di attendere che si liberasse un posto libero presso l’Athletic Team di Michele Dipace. Da lì in poi la qualità della mia vita è cambiata notevolmente, riconoscendo nell’attività fisica la chiave centrale per il benessere psicofisico.

Grazie all’esperienza, alla competenza e alla professionalità di Michele, seguendo tutti i suoi suggerimenti e anche con molta buona volontà da parte mia, ho perso circa 15 kg. nei primi 12 mesi. Da allora ho continuato la palestra con costanza e assiduità insieme ad una alimentazione sana e sempre piuttosto controllata. Nel 2011 Michele mi propose una sfida dal nome atletica master con la disciplina della marcia. Tutto iniziò come un gioco che io decisi di intraprendere come rivincita di anni di vita sedentaria. Nonostante la vita da pendolare, i ritmi di lavoro frenetici, gli innumerevoli impegni quotidiani, decisi di intraprendere questa avventura e di fidarmi e affidarmi ancora una volta all’esperienza di Michele.

Così, iniziai a frequentare il campo sportivo, a parlare di “tempi”, a contare i giri della pista e i chilometri percorsi. Dopo tre anni di allenamento, di passione, di speranze, di piccoli acciacchi, Michele mi propone di partecipare ai campionati nazionali di Atletica Master che si sarebbero svolti ad Ancona il giorno della festa della donna. Decisi di accettare, non senza grosse perplessità e tanta incertezza. Più che altro, mi sembrava per entrambi un modo di valutare il lavoro svolto per quasi tre anni. Al di là del risultato che è stato più che soddisfacente, visto che sono stata proclamata Campionessa italiana della mia categoria, Ancona mi ha regalato un’emozione bellissima che difficilmente potrò dimenticare. Al Palaindoor di Ancona ho avuto la possibilità di respirare un clima di sana competizione, di socializzazione, di divertimento, di rispetto reciproco e di grande coinvolgimento emotivo da parte di tutti gli atleti più o meno giovani. A 36 anni mi sono presa una bella rivincita e di questo ringrazio sinceramente Michele che mi ha insegnato ad avere fiducia  in me stessa e a non demordere anche nei momenti più difficili. Il benessere che si ricava dall’atletica si ripercuote nella quotidianità e permette di affrontare, progettare, superare le sfide con l'ambiente, con gli altri e soprattutto con se stessi.

L’atletica master per me ha rappresentato un modo molto bello e sano di competere che oltre tutto, mi ha dato la possibilità di incontrare nuove persone, facendo così nascere delle belle amicizie con cui si condividono sorrisi, successi e speranze. Pertanto, vorrei concludere affermando che oltre a “Mens sana in corpore sano”, è importante pensare che “non è mai troppo tardi” per prendersi cura di sé. Per me è stato così, anche se la mia fortuna è stata sicuramente decretata dall’incontro con il mio allenatore.

 

Anna Dipace

 
Pioggia di successi al Trofeo "L. Favino" - Foggia PDF Stampa E-mail

L'Athletic Team Barletta conquista tantissime vittorie anche a Foggia

Si è svolto ieri, domenica 13 aprile, il trofeo regionale "L. Favino" presso il Campo Scuola Comunale "Mondelli" di Foggia.

Ancora una volta i protagonisti sono stati i nostri giovani atleti che hanno conquistato numerose medaglie nelle varie specialità proposte dal programma della manifestazione. Nella categoria ragazze ottima doppietta per Claudia Manna che prima si aggiudica il bronzo nella gara di velocità dei 60m, e poi porta a casa anche un bell'argento nel salto in lungo. Nella categoria ragazzi da segnalare l'esordio positivissimo nella nuova categoria per Michele Sabatiello e Nicola Filannino che si sono difesi alla grande tra i più grandi, rientrando splendidamente nella top 10 sia nei 60m che nel salto in lungo. Sempre per la categoria ragazzi in evidenza Mattia Sfregola e Francesco Borraccino, il primo porta a casa la medaglia d'oro nei 60m ed il secondo nel salto in lungo. Tra i nuovi esordi di categoria anche quelli di Doriana Piazzolla, Giovanni Borraccino, Stanislav Rizzi e Sonia Manna che passano tutti dalla categoria ragazzi a quella dei cadetti. Per le cadette, quindi, Doriana Piazzolla giunge terza al traguardo nei 300hs a pochi decimi dalla seconda piazza, mentre Sonia Manna che rientra in pista dopo un lungo infortunio, testa la sua condizione fisica sugli 80m giungendo seconda con lo stesso tempo della prima. Grandi soddisfazioni arrivano anche dai maschietti della categoria cadetti con Giovanni Borraccino che vince i 300hs con un nettissimo vantaggio, e con Stanislav Rizzi che passando dal vortex al giavellotto vince comunque la gara. Esordio assoluto nella categoria junior maschili per Davide Sgamma (100m) e Giuseppe Scarciello (salto in alto) che finalmente possono testare le sensazioni di gara e fare il primo passo verso la stagione agonistica 2014. Debutto stagionale per Sofia Sarcina (cat. Allieve) che vince i 100m controllando agevolmente la gara.

Complimenti a tutti gli atleti per lo spirito di squadra e di sacrificio che dimostrano quotidianamente in allenamento e che riescono a a trasferire anche in gara, riuscendo a trasformare ciò che per loro è un' esperienza formativa in motivo di soddisfazione. Un generoso e dovuto GRAZIE anche a tutti i genitori che sono tifosi esagerati dell'ATHLETIC TEAM!

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 6 di 11


Powered by Joomla!. Designed by: joomla designs VPS hosting Valid XHTML and CSS.